10 MAGGIO 2018 • ALLOS • DIGITAL SKILLS • FORMAZIONE • LEARNING

Competenze digitali e HR digital transformation


Mappatura delle competenze digitali: perché la digital transformation parte dalle divisioni HR?

Il mercato del lavoro sempre più specializzato, basato sull’utilizzo quotidiano di strumenti informatici, vede le competenze digitali come indispensabili. Siamo oltre la necessità di attestare la cittadinanza digitale e l’inclusione nella cosiddetta società della conoscenza.
>>>Scopri come avere il tuo progetto di trasformazione digitale HR live in pochi giorni con costi veramente ridotti e più contenuti di valore per le HR >>>
Le aziende, che affrontano le sfide della trasformazione digitale nel loro quotidiano, hanno una crescente necessità di digital skills. Quelle abilità attinenti alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione catalogate, tra gli altri, anche dalla Commissione Europea. Questa necessità crescente, scende sempre più verso la base della piramide per le aziende.  La mappatura delle competenze digitali, in continua evoluzione, è infatti compito arduo ma fondamentale per una divisione HR che guida la digital transformation.

Cosa fare per guidare il cambiamento nella digital transformation

Spesso gli organici aziendali pullulano di talenti digitali che potrebbero  essere determinanti per la crescita dell’impresa. Altrettanto spesso però, vuoi per la mansione ricoperta, le loro competenze digitali restano totalmente inespresse. Come fare allora per portare allo scoperto questo potenziale così ambito e prezioso? Un primo passo è sicuramente quello di profilare attraverso fattori quantitativi e qualitativi, la dimestichezza con programmi e codici e l’esperienza nel gestire social e nuovi device informatici.

Perché essere smartphone-addicted non è indice di una competenza digitale in grado di soddisfare tout court i bisogni tecnologici dell’impresa.

La destrezza nell’utilizzo di dispositivi avanzati e applicazioni, per essere funzionale alle necessità aziendali, dovrà essere accompagnata dalla cosiddetta maturità digitale. Ossia dalla capacità critica e dalla piena consapevolezza delle problematiche  – di privacy e conflittuali – insite nella rete.

Altri parametri da prendere in considerazione per misurare le soft skill digitali del capitale umano sono inoltre:

  • la predisposizione a costruire relazioni significative via web;
  • la capacità di collaborare da remoto;
  • la prontezza a reagire tempestivamente online;
  • la capacità di fare ricerca e analisi critica online, interpretando correttamente i dati raccolti.

Framework e librerie utili alla mappatura delle competenze digitali

Il più delle volte, il lavoro più difficile è definire le competenze digitali. Per muoverci più facilmente nel labirinto delle definizioni, possiamo partire dai quadri di riferimento ufficiali. Eccone tre, anzi quattro, che gettano luce su un futuro che, come diceva William Gibson, “è già qui: è solo distribuito male”.

  1. eCompetence Framework: dedicato alle conoscenze ICT, i modelli che delineano le principali aree di competenza dividendole in Social, Mobile, Cloud e Big Data
  2. EntreComp: descritto dalla Harvard Business Review e incentrato sulle facoltà che consentono di innovare il lavoro attraverso un “comportamento intraprenditoriale”
  3. DIGCOMP e Digital Soft Skills: documenti creati rispettivamente dalla Commissione Europea e dall’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano, per censire quelle prerogative trasversali, diventate ormai imprescindibili.

Per muoverci poi con agilità nel labirinto delle competenze digitali,  possiamo ad esempio contare anche su appositi software, dotati di utilissime librerie di competenze. Le migliori librerie hanno liste delle competenze complete e personalizzabili e consentono di:

  • raggruppare le capacità professionali;
  • associare le categorie a definizioni che sanciscono il livello raggiunto;
  • usare le varie voci per valutare settori e ruoli aziendali e la loro rispondenza o meno alle aspettative dell’impresa e del mercato.

>>>Scopri come avere il tuo progetto di trasformazione digitale HR live in pochi giorni con costi veramente ridotti e più contenuti di valore per le HR >>>
Photo by Tobias Fischer